Visitare Perugia

Visitare Perugia

Aprile 2, 2019 0 Di Redazione

Perugia, Capoluogo di una meravigliosa Regione, l’Umbria, ha mille cose da mostrare al visitatore ma nell’articolo che stiamo scrivendo è impossibile racchiudere tutto ciò che meriterebbe menzione.  Per questo non ce ne vogliano i Perugini se omettiamo di segnalare molte cose che vorremmo e che comunque meriterebbero.

Dove si trova Perugia

Perugia si trova più o meno al centro dell’Umbria che, a sua volta, rappresenta il centro d’Italia, la Regione che ha una storia straordinaria che in parte si ritrova nel suo Capoluogo. Nella sua Provincia si trovano centri di risonanza mondiale, religiosa e non.

Gubbio, Assisi, Tosi e molte altre cittadine hanno rappresentato la culla del cristianesimo; in questi luoghi sono passasti San Francesco, Santa Rita solo per citare i due Patroni d’Italia.

Sempre nei dintorni di Perugia si trova il Lago Trasimeno un luogo bello, interessante in cui è possibile anche visitare l’Isola Maggiore, raggiungibile in breve tempo con un traghetto e che darà al turista un ambiente di pace assoluta, con i suoi paesaggi e i suoi silenzi.

Il Centro Storico di Perugia

Le città umbre sono faticose da visitare e per gli stessi abitanti muoversi al loro interno, nelle zone del centro storico, non sono affatto agevoli. Per questo motivo, sono state costruite delle scale mobili che facilitano lo spostamento delle persone nei duri saliscendi che le caratterizzano.

Anche a Perugia sono state costruite delle scale mobili ma nella loro costruzione sono stati scoperti piccoli vicoli, passaggi, coperture a volta noti solo a pochi, una specie di città nella città che è stato un segreto serbato gelosamente da pochi abitanti della città.

Grazie ai lavori di costruzione di questi mezzi di spostamento sono venuti alla comune conoscenza parti “segrete della città”, una porzione ampia sebbene non ancora ben determinata di strade e mura che la maggior parte degli stessi perugini non conosceva.

Per questo le cose che comunemente si segnalano di Perugia nelle guide turistiche devono essere ancora certamente segnalate ma nello stesso tempo implementate con quanto reso evidente.

La scoperta della Perugia nascosta

Nessuno sa come e perché una significativa fetta di Perugia sia stata nascosta per tanto tempo ma ora, salendo al Centro Storico con le scale mobili che conducono in Piazza Italia, si possono ammirare resti di civiltà Etrusca, Romana e medievali che obbligano a riscrivere le guide turistiche della città.

Si possono ammirare copie di dipinti che mostrano quella che era in passato Perugia, una città grandiosa, ricca di Palazzi, Case-Torri, edifici religiosi che nel resto della città, pur esistenti, rispetto a tutto quanto si può trovare nella “città nascosta” sono ancora poca cosa.

Questa porzione di città fu volutamente nascosta ad opera di Papa Paolo III che avviluppò il tutto in una grandiosa fortezza, compreso il Borgo di Santa Giuliana e buona parte degli Edifici della Famiglia Baglioni, anche Porta Marzia.

Piazza Italia e i Giardini Carducci

Piazza Italia è il luogo che un tempo lontano ospitava il cuore della Rocca Paolina. In questa piazza si trova ora il Palazzo della Provincia a testimoniare ciò che resta dell’antico Borgo ormai smantellato.

Nella stessa piazza si trova un altro esempio di primato storico: si trova qui anche il primo condominio della città di Perugia che si affaccia sugli stupendi Giardini Carducci.

Corso Vannucci

Guardando dall’alto la pianta della città si nota come Perugia abbia la curiosa forma di una mano in cui corso Vannucci rappresenta l’arteria che collega il alle dita palmo. Corso Vannucci è un viale che è il punto di incontro dei perugini e la presenza di molti bar, locali, negozi ne fanno un punto di piacevole passeggiata con ampie possibilità di ristoro e relax.

Su corso Vannucci si affacciano il Palazzo dei Priori che è sede della galleria nazionale dell’Umbria  ma che ha chi non ha intenzione di dedicarsi all’arte, presenta il suo atrio che è molto suggestivo e presenta a chi lo visita un Leone e un Grifo, simboli della città.

Come abbiamo detto c’è tanto altro da visitare a Perugia, noi abbiamo voluto darti indicazione di quanto meno facilmente troverai su una guida turistica comune dove troverai tutto il resto che fa parte della visita classica alla città.